POTREI ESSERE DISLESSICO?

Di seguito sono presentate dieci domande, che non hanno alcun valore diagnostico, ma che possono aiutare ad identificare alcune delle più frequenti difficoltà di lettura. Le domande sono state adattate a partire da un questionario di autovalutazione americano formulato da Fran Levin Bowman, M.Ed. & Vincent Culotta, Ph.D., 2010, di "The International Dyslexia Association", Baltimora (Maryland -Stati Uniti).

Rispondere "si" se si riscontra la difficoltà/comportamento segnalato nella domanda:

  1.     Le capita di leggere con molta fatica e lentezza?
  2.     Ha avuto difficoltà a imparare a leggere quando frequentava la scuola?
  3.     Sente spesso il bisogno di leggere qualcosa due o tre volte prima di comprenderne il significato?
  4.     Si sente a disagio quando deve leggere ad alta voce davanti ad altre persone?
  5.     Le capita di omettere, scambiare, o aggiungere lettere quando sta leggendo o scrivendo?
  6.     Le capita di trovare errori di ortografia nella sua scrittura quando rilegge ciò che ha scritto?
  7.     Trova difficoltà a pronunciare alcune sillabe nelle parole quando sta leggendo?
  8.     Le capita di scegliere di leggere riviste o articoli brevi piuttosto che libri lunghi e romanzi?
  9.    Quando frequentava la scuola, ha trovato estremamente difficile imparare la lingua straniera?
  10.     Le capita di evitare di svolgere progetti di lavoro o corsi professionali poiché richiedono una lettura intensiva?

Questo test non ha un fine diagnostico, in quanto solo un’équipe di esperti può fare una diagnosi di un eventuale "disturbo" o "difficoltà di apprendimento" in età adulta. Se risponde "sì" a 6 o più di queste domande, vi sono delle difficoltà che potrebbe essere utile indagare con una valutazione psicodiagnostica.